Menu

Home
Chi siamo
Rassegna stampa
Links
Gruppo MTB+link filmati
Archivio escursioni
Le faule de Mamo
Chiaravalle Ciclabile
Progetto Scuola
Di' la tua!

Ricerca

  

Chiaravalle Ciclabile

VERBALE N° 11/2007

COMMISSIONE "CHIARAVALLE CICLABILE"
 
 
L'anno 2007 addì 31 del mese di Agosto alle ore 18,00 presso la Residenza Municipale di Chiaravalle, si è riunita la Commissione "Chiaravalle Ciclabile" alla presenza dei Sigg.ri:
 
  
    1. MAZZIERI MAURO
    2. CERIONI MASSIMO
    3. GIRINI MIRCO
    4. MOSCATELLI ANTONIO
    5. MICHIELUZZI PAOLO
 Funge da segretario il dipendente comunale Fabio Radicioni.
 
ORDINE DEL GIORNO:
 
Nomina Presidente della Commissione.
Utilizzazione fondi 2007.
Varie ed eventuali.
 
MAZZIERI: alle ore 18,20 apre la seduta informando i presenti che la maggioranza ha individuato nella figura del consigliere Michieluzzi Paolo come nuovo componente di questa Commissione al posto del dimissionario presidente Rocchetti Ivano, ora si dovrà nominare il nuovo presidente.
 
LA COMMISSIONE: unanime nomina presidente Cerioni Massimo.
 
IL PRESIDENTE: dice di aver contattato l’assessore Sartini Sabrina che era invitata in questa seduta ma ha fatto sapere di non poter essere presente. Chiede a che punto sono gli interventi richiesti l’anno scorso da questa Commissione che sono poi gli stessi evidenziati nell’ultima seduta del 27/07/2007. Porta a conoscenza di una segnalazione avanzata da alcuni cittadini sull’eventuale irregolarità della segnaletica a terra relativa l’ingresso al parcheggio di via Montessori da via Leopardi attraversando la pista ciclabile. Inoltre chiede di verificare quanto previsto, come segnaletica a terra, dal codice stradale in relazione ai attraversamenti ciclabili e pedonali. La FIAB ha presentato una proposta di legge relativa al riconoscimento dell’infortunio in itinere per chi utilizza la bicicletta per andare a lavoro anche nel caso di percorsi brevi o di possibile utilizzo del mezzo pubblico. Sono state raccolte fino ad ora oltre 5.200 firme. Invita pertanto ad aderire a tale iniziativa oltre ai singoli cittadini anche all’ Amministrazione e di ciò ne ha già parlato con il Sindaco.
 
MOSCATELLI: illustra la situazione della pista ciclabile in via Amendola. Il primo tratto è protetto da un cordolo mentre il secondo tratto, delimitato con la riga gialla, invece è sempre occupato per l’intera giornata dalle macchine in sosta. L’ottimale sarebbe far arrivare la pista ciclabile fino al parco 1° maggio, ma se ciò non è possibile sarebbe opportuno proseguire la cordolatura a protezione della pista almeno fino al passaggio che collega con via Togliatti. Lasciare la situazione tale e quale ad ora oltre ad essere diseducativo, la pista ciclabile non ha nessun senso, a questo punto sarebbe meglio eliminarla del tutto. Inoltre chiede per conto del consigliere e membro di questa commissione D’Ascanio se i fondi da utilizzare nel 2007 ammontano a 3.000 euro.
 
GIRINI: i fondi per il 2007 sono 18.000,00 euro, noi ora dovremmo dare delle indicazioni di priorità poi sarà l’Amministrazione a decidere.
MOSCATELLI: vede terminati i lavori della rotatoria in fondo a via Verdi ma non vede realizzate le opere per la predisposizione della pista ciclabile anche utilizzando i marciapiedi dove non sia possibile la realizzazione su strada.
 
GIRINI: ci sono dei problemi tecnici dati dalle limitate dimensioni del marciapiede all’altezza dell’incrocio di via San Bernardo–via Verdi, mentre su via De Amicis sono dati dal posizionamento dei cassonetti dei rifiuti.
 
MAZZIERI: visto le problematiche data dalla qualità della vernice utilizzata per la segnalazione delle piste suggerisce di utilizzare dei nuovi preparati che si usano in altri paesi.
 
IL PRESIDENTE: normalmente sono prodotti che hanno alti costi, suggerisce di nuovo di verniciare di diverso colore l’intera sede della pista ciclabile almeno quelle più centrali e più frequentate tipo il Corso e il viale Montessori, ciò le renderebbero più belle e più visibili.
 
MOSCATELLI: indubbiamente una buona segnaletica le renderebbero più visibili ma servirebbe anche un maggiore rispetto da parte degli automobilisti nei confronti dei ciclisti, perciò chiede l’intervento dei vigili affinché tutelino i ciclisti e le piste ciclabili.
 
COMMISSIONE: chiede di sollecitare la realizzazione del ponte sul Sellari verificando anche la possibilità di un passaggio più a valle visto anche il parere negativo dei proprietari dell’area individuata precedentemente per la realizzazione dell’opera.
 
IL PRESIDENTE: si potrebbe vedere la possibilità di collaborare con la Multiservizi nell’eventualità che la stessa volesse ristrutturare la passerella collegata al tubo che attraversa il Triponzio al fine di realizzare un passaggio che colleghi l’area sottostante l’Ospedale con il centro della città.
 
MOSCATELLI: chiede che la segnaletica orizzontale delle piste ciclabili sia data in appalto insieme a quella della viabilità automobilistica onde evitare i soliti problemi.
 
GIRINI: nulla ci vieta che si possa fare un unico appalto anche se indubbiamente per problemi pratici con i mezzi a disposizione è più semplice realizzare la segnaletica per la viabilità ciclabile che quella automobilistica.
 
IL PRESIDENTE: sollecita di nuova la realizzazione delle piste ciclabili su via Saffi, su via F.lli Cairoli e la possibilità di collegamento tra di loro.
 
LA COMMISSIONE: propone: 1) verniciare la sede delle piste ciclabili del corso e di via Montessori (lato Poste; 2) la realizzazione delle piste ciclabile sul marciapiede di via Saffi, di via Cairoli e il collegamento tra di loro; 3) il posizionamento di una staccionata in legno dietro la Famoplas a ridosso del canale al fine di ampliare la sede ciclabile dopo i lavori effettuati per manutenzione dello stesso; 4) ripulire dalle sterpaglie e dalla terra che ha ricoperto l’asfalto esistente nell’area più a valle di quella trattata al punto 3;.
 
MOSCATELLI: resta sempre in attesa che si decida di collegare il ponte sul fiume Esino con il centro attraverso la realizzazione di una pista ciclabile su via Toti o su via Leopardi anche utilizzando i marciapiedi dove non sia possibile la realizzazione su strada.
 
GIRINI: da un punto di vista tecnico si incontrano delle problematiche per la realizzazione della pista su via Leopardi. Queste sono dovute dalle limitate dimensioni del marciapiede all’altezza dell’incrocio di via Leopardi con viale della Vittoria. Mentre mentre la realizzazione su via Toti è possibile solo togliendo i parcheggi da un lato della stessa via e ciò non è una scelta tecnica.
 
IL PRESIDENTE: pensa di fissare la prossima seduta dopo la metà di ottobre
 
Alle ore 19,30 termina la seduta.
 
              Il SEGRETARIO                 IL PRESIDENTE
         _________________                _________________

Gli ultimi articoli

"L'infinito ∞ pedalare"
20.10.14

28.08.14

27.08.14

25.03.14
FIERA DI S.ANTONIO
14.01.14

Le piu' visitate

Home
Chiaravalle Ciclabile
Le faule de Mamo
Archivio escursioni
Progetto Scuola

Archivio

VERBALE N°14/ 2008 
VERBALE N°13/ 2008 
VERBALE N°12/ 2008 
VERBALE N° 11/2007 
VERBALE N° 10/2007 
VERBALE N° 09/2006 
VERBALE N° 08/2006 
VERBALE N° 07/2005 
VERBALE N° 06/2005 
VERBALE N° 05/2004 
VERBALE N° 04/2004 
VERBALE N° 03/2004 
VERBALE N° 02/2003 
VERBALE N° 01/2003 

Concorso Fotografico FIAB
Gruppo BICIPIU' c/o AVIS Chiaravalle - Via Rinascita 8 - 60033 Chiaravalle (AN) - Italia
tel. 0039 071 94273 - fax 0039 071 7496628 - E-Mail:info@bicipiu.it